il mio curriculum

Janet Kinrade Dethick 

1944 Nasce a Dronfield Woodhouse, Derbyshire da genitori musicisti (vedi www.johndethickbassbaritone.com)

1955-62 Frequenta il liceo 'Henry Fanshawe' a Dronfield

1962-65 Frequenta Bedford College, University of London

1965 Si laurea in geografia e storia (Batchelor of Arts, Class 2 Division 1)

1966 Ottiene il diploma per l'insegnamento (distinzione in teoria) dall'Università di Sheffield

1966-1988 Insegna nelle scuole superiori (comprensivi, per alunni da 11-18 anni) a Kirkby (Merseyside), Hope (Derbyshire) e Sheffield

1987 Vince una borsa di studio della scuola Leonardo da Vinci, Firenze

1988-1994 Insegna Studi umanistici nello Sheffield College

1990 Compra una casa vicino a Castiglione del Lago in Umbria insieme al primo marito, da cui si divorzia nel 1997

1992 Ottiene il diploma dell'Istituto linguistico Londra per la lingua italiana

1994 Lascia l'insegnamento

1995-2004 Lavora nel turismo in Italia, prima con la propria ditta 'Etruscotour' e poi come gestore di seconde case per proprietari stranieri di lingua inglese. Collabora con l'agente immobiliare britannico Steve Emmett dell'agenzia 'Brian French & Associates'

1999 Incontra l'australiano Jack Doyle, ex-pilota della Royal Australian Air Force, e comincia ad occuparsi della Seconda guerra mondiale in Umbria

2002 Esce il volume The Trasimene Line. June-July 1944, a cura della Fondazione Uguccione Ranieri di Sorbello, Perugia

2003 Si sposa con Enzo Gilini

2004 Esce la versione italiana 'La Battaglia Dimenticata'

2005 'La Battaglia Dimenticata' vince il premio speciale della Banca Trasimeno Orvietano in occasione del XXII Premio Nazionale del libro di storia "Gustavo Grifoni", 'Accademia Masoliniana, Panicale, Umbria

2006 Indaga sui massacri ai danni dei civili nella provincia di Arezzo

2011 Inizia ad occuparsi dei prigionieri di guerra alleati in Italia, 1943-5

Fra 2004 e 2019 ha pubblicato alcuni volumi (vedi la pagina successiva) e ha creato più di nove siti web in lingua inglese e due in lingua italiana. Attualmente collabora con la piemontese Professoressa Claretta Coda sul tema dei prigionieri evasi dai campi di prigionia dopo l'armistizio dell' 8 settembre 1943 che furono aiutati dai piemontesi e dal Comitato di Liberazione Nazionale ad attraversare i confini italo-svizzero e italo-francese durante l'occupazione tedesca 1943-5.

Crea il tuo sito web gratis!